Arte

AA.VV.

Gillo Dorfles. Ghiri bizzi

a cura di Aldo Colonetti, Luigi Sansone

Gillo Dorfles. Ghiri bizzi

€ 10,00

Promosso dall’Associazione culturale Gillo Dorfles, fondata nel 2018 dagli eredi, il libro accompagna la mostra Gillo Dorfles. Ghiribizzi, ospitata negli spazi della Fondazione Cini di Venezia (25 novembre 2021 – 25 gennaio 2022), in cui sono esposti 21 disegni inediti, realizzati negli ultimi anni di vita dell’artista, accanto a un dipinto, Vitrol, e a due libri, il primo e l’ultimo pubblicati dall’autore.

L’opera pittorica e grafica di Dorfles, dagli esordi nel 1930 fino agli ultimi lavori del 2018, anno della sua scomparsa, è tutta avvolta da un alone di luce metafisica e surreale che ci trasporta in un mondo arcano popolato da esseri con sembianze a volte zoomorfe, o da un connubio di forme vegetali, animali e umane che ci sorprendono per la loro forte presenza e per i loro sguardi enigmatici. Questa preziosa e puntuale pubblicazione pone in luce la peculiarità della poetica di Dorfles, rivelando, soprattutto attraverso il testo di Luigi Sansone, l’intimismo percettivo di sensazioni e intuizioni che egli immetteva nella realtà, da lui trasfigurata in colori e segni indagatori che penetrano a fondo in essa: un omaggio all’originale unicità di Gillo Dorfles.

Gillo Dorfles nasce a Trieste nel 1910. Trascorre l’infanzia a Genova e, al termine del conflitto mondiale, rientra a Trieste e completa gli studi superiori. Si trasferisce a Milano nel 1928 dove avvia gli studi di medicina che completa nel 1934 a Roma, specializzandosi in neuropsichiatria.
A partire dagli anni Trenta ha svolto un’intensa attività di critca d’arte e saggistica ed ha esordito come pittore. Nel 1948 con Bruno Munari, Atanasio Soldati e Gianni Monnet, fonda il Movimento Arte Concreta (MAC) con l’obiettivo di dar vita a un linguaggio artistico nuovo, in grado di assimilare e di superare le ricerche astratte europee dei decenni precedenti. L’attenzione di Dorfles è rivolta soprattutto ai fenomeni comunicativi di massa, alla moda e al design, soffermandosi pur sempre sulla pittura, sulla scultura e sull’architettura moderna e contemporanea. Dagli anni Sessanta insegna estetica in diverse università italiane (Milano, Trieste, Cagliari) e dagli anni Ottanta riprende l’attività pittorica e grafica che per i suoi numerosi impegni aveva interrotto.
Numerosissimi i riconoscimenti internazionali sia come artista che come critico. Nel 2010 è pubblicato Gillo Dorfles – Catalogue raisonné, a cura di Luigi Sansone. Muore a Milano il 2 marzo 2018, qualche giorno prima dell’uscita del suo libro La mia America, una raccolta di ricordi e scritti riguardanti i suoi viaggi negli Stati Uniti.


Formato
16x24
Legatura
brossura
Pagine
64
Anno di pubblicazione
2021
ISBN
9788892821743
Lingua
Italiano
Genere
Arte
Marchio
Electa