bookshop della Biennale
News

Scopri i bookshop della Biennale, dove la bellezza degli oggetti celebra l’arte

La collezione Vintage, una affascinante vetrina sul passato

Le grafiche iconiche del passato tornano ad essere protagoniste nella collezione Vintage firmata da Electa e da La Biennale di Venezia. Presso i bookshop Electa il pubblico degli appassionati d'arte può ripercorrere più di un secolo di storia della Biennale ammirando e acquistando oggetti ispirati alle esposizioni che si sono succedute.

La collezione Vintage nasce da un lavoro di attenta selezione di documenti d'archivio, effettuato da La Biennale in collaborazione con Electa, presso l’Archivio Storico delle Arti Contemporanee (ASAC) che tutela, conserva e valorizza il patrimonio documentale della Biennale di Venezia fin dal 1895.

Sono stati scelti 28 manifesti delle Biennali del passato, che includono non solo la Biennale d’Arte, capostipite delle esposizioni, ma anche le manifestazioni dedicate al Teatro, alla Musica, al Cinema e all'Architettura, interpretate nel tempo da artisti e grafici d’eccezione come Marcello Dudovich, Erberto Carboni, Carlo Scarpa, Bob Noorda, AG Fronzoni, Albe Steiner, Joan Mirò, Milton Glaser e Ettore Sottsass.

Fanno parte della collezione Vintage - oltre alle riproduzioni dei manifesti - le raccolte di cartoline, la collezione magneti dai colori vivaci e i quaderni. Anche gli altri oggetti hanno un sapore rétro: dalle profumatissime saponette realizzate artigianalmente in Italia, al calendario perpetuo da parete, ai tea towel in cotone con le affiche più significative, fino ai vassoi in legno svedese dove i leoni disegnati da Milton Glaser saltano divertiti.

Prospettive intriganti per la linea Biennale Arte 2019

T-shirt, shopper, matite, taccuini, quaderni, poster e locandine, pin e magneti oltre a una divertente mug multicolore. E' la linea di oggetti, in vendita presso i bookshop Electa, che accompagna la Biennale Arte 2019, intitolata May You Live In Interesting Times. La linea è stata realizzata, come tutta la grafica di questa Biennale, da Melanie Mues dello studio londinese Mues Design. Usando essenzalmente tre strumenti, il colore, la prospettiva e il carattere tipografico, Melanie Mues riesce, attraverso un gioco di sovrapposizioni, a catturare l'attenzione dello spettatore suscitando una intrigante sensazione di straniamento.

I leoni ovvero La Biennale

Oltre alla collezione Vintage e alla linea Biennale Arte 2019, presso i bookshop Electa è sempre disponibile la linea ufficiale con i leoni, dal colore rosso, la linea grafica NNNN caratterizzata dal colore nero e quella kids di un colore giallo vivace, tutte accomunate dall'identità grafica studiata da Camuffo lab.