Il Ratto di Ganimede, Anton Domenico Gabbiani, Olio su tela, 1700 ca., Gallerie degli Uffizi, Firenze
Mostre

In corso

Amori Divini

07 Giu – 16 Ott 2017

I miti greci della metamorfosi sono stati uno dei temi più affascinanti e generativi di pensiero della storia, a partire dalla materia dell’opera ovidiana e fino alle più contemporanee interpretazioni della psicologia.

Non solo le scienze umane e la letteratura, ma anche e soprattutto l’arte – dall’antico al contemporaneo – ha subìto il fascino di Dafne, Narciso, Eco, Ermafrodito e ne ha dato rappresentazioni che sono entrate nell’immaginario collettivo.

La mostra esplora il tema proponendo le storie dei miti e le differenti tipologie di trasformazione, esplorando la tensione tra alterità ed identità. Un percorso nel mito greco e nella sua fortuna attraverso storie con ingredienti narrativi comuni: se da un lato la mostra utilizza ampiamente l’opera ovidiana, il tema è trattato in una prospettiva assai più ampia, prendendo le mosse, piuttosto, dalla tradizione iconografica e dalle immagini di metamorfosi a Pompei.

La ricca selezione di oggetti comprende, oltre a numerose pitture parietali di soggetto mitologico, pannelli a mosaico, arredi in marmo e in bronzo, gemme e oggetti d’oreficeria, utensili in bronzo ed altri metalli. Per ciascun mito inoltre viene proposta una selezione di opere di periodi più recenti (dalla prima età moderna alla contemporaneità), in grado di illuminare tappe fondamentali nella ricezione dei miti greci di trasformazione.

Data inizio
Mercoledì 07 Giugno 2017

Data fine
Lunedì 16 Ottobre 2017

Museo Archeologico Nazionale di Napoli
Piazza Museo, 19
80135 Napoli
vai al sito



La mostra
vai al sito


A cura di
Anna Anguissola e Carmela Capaldi, con Luigi Gallo e Valeria Sampaolo

Promosso da
Museo Archeologico Nazionale di Napoli, organizzazione di Electa

Catalogo
Electa