Arte

Eugenio La Rocca

Lo spazio negato. Il paesaggio nella cultura artstica greca e romana

Lo spazio negato. Il paesaggio nella cultura artstica greca e romana
  • € 25,00

    Esaurito

Il primo affondo critico sulla questione della pittura di paesaggio nell'antichità e sulla discussa autonomia del genere

Il primo affondo critico sulla questione della pittura di
paesaggio nell’antichità e sulla discussa autonomia del
genere, condotto da uno dei maggiori storici dell’arte
greca e romana
Il volume si apre con un’approfondita discussione sul
concetto di paesaggio in ambiente greco-romano, un
genere pittorico che sembrerebbe paradossalmente
periferico malgrado l’arte antica fosse
essenzialmente rivolta alla rappresentazione del
reale.
Si indagano poi le diverse tipologie di paesaggio
diffuse nel mondo ellenistico a partire dalla
“chorographia”, una pittura cartografica dedita alla
rappresentazione delle varie regioni del mondo
conosciuto (con animali e abitanti) che influenzò la
nascita di forme ibride come le luminose vedute a
volo d’uccello delle città. Ampio spazio è poi dedicato
al paesaggio sempre preponderante rispetto alle
figure umane nella pittura impressionistica dei cicli
eroici e al fortunatissimo genere “idillico-sacrale”
che compare in forme raffinatissime nella pittura a
Roma e nelle città vesuviane


Formato
16,5x24
Legatura
brossura con alette
Pagine
127
Anno di pubblicazione
2008
ISBN
9788837056827
Genere
Arte
Marchio
Electa