Arte

AA.VV.

Galleria Vezzoli

a cura di Anna Maria Mattirolo

Galleria Vezzoli
  • € 40,00

    Esaurito

In occasione della grande monografica che il Maxxi dedica a Francesco Vezzoli, Electa pubblica il catalogo ragionato della sua produzione artistica dagli esordi sino ai giorni nostri.

L’autore più glamour del panorama italiano contemporaneo, che ha tratto dall’estetica dell’effìmero una delle sue più potenti ispirazioni, è ormai un ‘classico’. ad introdurre il corpo del catalogo una intervista inedita di Cristiana Perrella e i saggi di Donatien grau e Douglas Fogle, che approfondiranno rispettivamente il rapporto di Vezzoli con il neoclassicismo e con il cinema. Ogni lavoro è presentato con intento analitico, dalla fase di ideazione a quella di definizione e messa in opera, senza tralasciare le reazioni suscitate, il riscontro talvolta scandaloso che in alcuni casi ha dato origine ad altri progetti e nuovi lavori. Vezzoli utilizza diversi mezzi espressivi, tra i quali il curioso uso dell’uncinetto, con cui ricama lacrime d’oro o color sangue su centrini raffiguranti le sue icone cinematografiche più amate. La parte più importante della sua produzione rientra nella Videoarte: queste sue opere sono spesso veri e propri cortometraggi o fantomatiche produzioni televisive, come puntate pilota di programmi che non andranno mai in onda. Indagatore dei miti della cultura popolare, raffigura spesso nelle sue opere “icone Pop” o “star” del piccolo e grande schermo. il suo obbiettivo, dice, è quello di “decostruire lo strumento della promozione”; leit-motiv dei suoi lavori è un mix di cultura cinematografica alta e di trash televisivo.


Formato
17 x 24
Legatura
cartonato stampato
Pagine
272
Anno di pubblicazione
2013
ISBN
9788837094805
Lingua
Inglese
Genere
Arte
Marchio
Electa