Architettura

Roberta Martinis, Francesco Magnani, Traudy Pelzel

Carlo Scarpa. La casa sul Canal Grande

Caption
  • € 30,40

    Esaurito

Il libro consente di conoscere un’opera di Scarpa rimasta sino ad ora avvolta nel mistero e di confrontarsi con un tema spinoso e attuale, quello del restauro delle più significative opere di architettura contemporanee.

Scarpa restaurò la casa tra il 1964 e il 1968, per Loredana Balboni, collezionista e mercate d’arte, vedova di Francesco Pasinetti, direttore del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e sorella di Letizia, moglie di Michelangelo Antonioni, che ne fece un ritrovo per letterati, artisti e registi, e uno scrigno di opere d’arte. L’architetto attrezzò per gli ambienti e le opere d’arte uno straordinario cannocchiale luminoso che collega il fronte sul giardino della casa a quello sul Canal Grande. Si avvalse di materiali lapidei modellati con cura estrema e di rivestimenti parietali realizzati ricorrendo a tecniche tradizionali e ai più dotati artigiani veneziani.

Dopo la scomparsa di Loredana Balboni, nel 2008, la casa è entrata a far parte delle disponibilità di un nuovo proprietario, che ne ha promosso il necessario restauro, prefiggendosi di portarlo a termine nella maniera più accurata. I lavori compiuti hanno permesso di conoscere ogni singolo aspetto della costruzione, di mettere in luce tutte le soluzioni utilizzate da Scarpa, di restituire gli spazi alla loro mirabile lucentezza e trasparenza.

La storia emblematica di Casa Balboni è messa in luce da Roberta Martinis sulla scorta di accurate ricerche archivistiche, che hanno portato alla pubblicazione di molti disegni sconosciuti, mentre Francesco Magnani e Trudy Pelzel hanno spiegato, avvalendosi di un’ampia documentazione fotografica, come sono intervenuti per restaurarla.


Formato
30x24
Legatura
cartonato con sovraccoperta
Pagine
128
Anno di pubblicazione
2021
ISBN
9788892820555
Lingua
Italiano
Genere
Architettura
Marchio
Electa