Arte

AA.VV.

Aureo filo La prima reggia di Nerone sul Palatino

Caption
  • Presto disponibile

Nel programma di ampliamento dei luoghi e dei percorsi fruibili del Foro Romano e del Palatino a cura del Parco archeologico del Colosseo, particolare importanza riveste l’apertura al pubblico, dall’11 aprile 2019, dei “Bagni di Livia”, monumentale ninfeo-triclinio sottostante la Cenatio Iovis della Domus Flavia, ma facente parte in origine della prima residenza urbana di Nerone. Scavati nel Settecento dai Farnese e agli inizi del Novecento da Giacomo Boni, i suggestivi ambienti che lo compongono sono stati oggetto in questi anni di un lungo e paziente lavoro di restauro e messa in sicurezza, e vengono oggi offerti alla fruizione con un itinerario di visita impreziosito da un impianto illuminotecnico che ne restituisce le atmosfere e da alcune installazioni multimediali.

L’apertura del monumento al pubblico è accompagnata dall’edizione di un corposo e riccamente illustrato volume che dalla storia degli scavi nel sito passa ad esaminare topografia e architettura delle residenze come le loro splendide decorazioni pittoriche e in opus sectile, fino al resoconto dei più recenti restauri del monumento e alla presentazione di suggestive ricostruzioni virtuali degli ambienti com’erano. Di grande impatto l’album visivo iniziale che illustra alcuni affreschi inediti già staccati all’epoca degli scavi settecenteschi, confluiti nelle collezioni del Museo Archeologico Nazionale di Napoli e tornati finalmente nel loro contesto originario.


Formato
24 x 30
Legatura
brossura con alette
Pagine
144
Anno di pubblicazione
2019
ISBN
9788891824172
Lingua
Italiano
Genere
Arte
Marchio
Electa