Architettura

AA.VV.

Aldo Rossi I quaderni azzurri

  • € 520,00

    Esaurito

Una straordinaria raccolta di scritti inediti di uno dei più geniali interpreti dell'architettura del secondo dopoguerra.

19 giugno 1968 – 5 dicembre 1992: un intenso, appassionante percorso artistico e umano, tracciato dalle parole dello stesso protagonista e restituito dall’edizione anastatica dei 47 quaderni che lo compongono.

Aldo Rossi racconta se stesso e la sua architettura nei suoi quaderni azzurri, piccoli taccuini di appunti, note e riflessioni che rappresentano una sorta di diario architettonico: appunti di viaggio, conferenze, prove e schizzi di progetti, riflessioni sul significato e il valore del fare architettonico, in un confronto dialettico, sempre autentico, con i grandi maestri del Novecento e con la storia e i protagonisti del passato.

Una profonda, a tratti poetica, interpretazione delle cose, degli incontri, dei viaggi, in un fitto racconto che non lascia spazio alla monotonia. Un quadro vivo, coinvolgente dell’opera e della personalità di Aldo Rossi, della sua instancabile ricerca di nuovi significati, della forza dirompente delle sue architetture, tese a trasformare la realtà, grazie a un sapiente, mirabile equilibrio tra rigore logico e fantasia.


Formato
10,7x17,5
Legatura
punto metallico
Pagine
2304
Anno di pubblicazione
1999
ISBN
9788843572533
Lingua
Italiano
Genere
Architettura
Marchio
Electa