Architettura

AA.VV.

Zaha Hadid

Zaha Hadid
  • € 48,00

    Fuori catalogo

Una mostra dedicata al primo architetto donna cha abbia ricevuto il Pritzker Prize. Opere come sculture, linee complesse e materiali fluidi: un'architettura in movimento proiettata verso il futuro e capace di un armonico dinamismo alimentato da forti contrasti interni.

Capace di tradurre l’immaginazione in immagine, e l’immagine in architettura, Zaha
Hadid è la prima donna ad essere stata insignita dell’autorevole Pritzker Prize nel 2004. Coraggiosa e forte di un linguaggio non riconducibile a nessuna specifica tipologia architettonica di tipo tradizionale, Zaha Hadid sfida continuamente i limiti riconosciuti all’architettura, all’urbanistica e al design, creando opere dalle spazialità complesse,caratterizzate da dinamismo e fluidità e sempre in rapporto al paesaggio e alla geologia. I suoi progetti sono esempi acclamati di un’architettura che trasforma l’idea di futuro attraverso inesplorati concetti spaziali e forme visionarie. Tra i progetti in corso, il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo a Roma. La Biennale Internazionale di Archiettura Barbara Cappochin a Padova dedica nel 2009 proprio a questa artista irachena, di cittadina britannica, una mostra completa, puntuale e organica sulle opere realizzate. Linee morbide che vengono direttamente dalla pittura e dalla scultura, momento propedeutico alla progettazione, parti costituenti dell’edificio che apparentemente non riescono a dialogare tra loro e soprattutto materiali flessibili, capaci di piegarsi a qualsiasi richiesta di trasformazione sono gli elementi di una grammatica fantasiosa che tuttavia non prescinde mai dal rigore.


Formato
24 x 28
Legatura
cartonato stampato
Pagine
256
Anno di pubblicazione
2009
ISBN
9788837071776
Lingua
Italiano
Genere
Architettura
Marchio
Electa

Fuori catalogo
Verifica la disponibilità nel sistema bibliotecario