Arte

AA.VV.

Gauguin

Gauguin
  • € 9,90

    Fuori catalogo

Questo scenario fu sontuoso e funerario, proprio come s'addiceva a una tale agonia. Fu splendido e triste, paradossale per qualche verso e circonfuse con le giuste tonalità l'ultimo remoto atto d'una vita vagabonda illuminandola e decifrandola.

Ma di riflesso la forte personalità di Gauguin illumina a sua volta il quadro prescelto – l’ultima elettiva dimora -, lo ricolma, lo anima, lo dilata; tanto che possiamo abbracciare in una stessa visione, con scientifica esattezza, il protagonista, le sue comparse indigene, il contesto decorativo. Ganguin fu un mostro. Non possiamo farlo rientrare in nessuna delle categorie morali, intellettuali o sociali, che bastano a definire la maggior parte delle individualità. Per la folla giudicare significa etichettare. Puoi essere stimato-commerciante, integro-magistrato, pittore-di-talento, povero-e-onesto, ragazza-ben-educata. E anche ‘artista’ e perfino ‘grande artista’: ma questo è già meno permesso, ed è imperdonabile essere qualcosa di diverso da tutto questo. Mancherebbe, per essere classificato, il cliché richiesto. Gauguin fu quindi un mostro, e lo fu totalmente, imperiosamente.
(Dalla Presentazione di Victor Segalen)


Formato
17,2 x 21
Legatura
nessuna confezione
Pagine
192
Anno di pubblicazione
2005
ISBN
9788817004497
Lingua
Italiano
Genere
Arte
Marchio
Rizzoli

Fuori catalogo
Verifica la disponibilità nel sistema bibliotecario