Arte

Laura Teza

Caravaggio e il frutto della virtù

Caravaggio e il frutto della virtù
  • € 22,00

    Esaurito

Con rigore critico, penetrando i Segreti di un capolavoro dell'arte, la prima opera di caravaggio, il cosiddetto Monda frutto, Si restituisce l'anima Della nobile città di perugia, agli esordi del Seicento tra cultura e Società una ricercata Selezione di immagini accompagna ogni ragionamento: le copie del medesimo Soggetto, le fonti critiche contemporanee e i documenti archivistici, l'archeologia delle antiche varietà frutticole e la loro rappresentazione nei dipinti dell'epoca.

L’opera raffigura un ragazzo intento a sbucciare un agrume. la fortuna del dipinto – se ne conosce circa una dozzina di copie – e gli esiti di approfondite indagini archivistiche e iconografiche hanno portato l’autrice a rintracciare nel soggetto del quadro un significato particolare oltre la sua valenza “naturalistica” e l’ormai annosa querelle sulla sua attribuzione. Il primo esemplare è documentato nella collezione del raffinato intellettuale perugino, Cesare Crispolti, e la committenza del dipinto pare possa essere rintracciata nell’ambito dell’accademia degli insensati un circolo umanistico in seno al quale erano elaborate composizioni poetiche strettamente connesse con le prime opere romane di Caravaggio, dai complessi soggetti profani, carichi di un sofisticato messaggio allegorico. Il Monda frutto sarebbe dunque un manifesto dell’educazione virtuosa del giovane, in linea con le nuove esigenze didattiche della pedagogia della Controriforma.


Formato
15 x 23
Legatura
brossura
Pagine
160
Anno di pubblicazione
2013
ISBN
9788837095505
Lingua
Italiano
Genere
Arte
Marchio
Electa