Ricostruzione della memoria a percezione spenta 1988 stampa lambda di una foto di Elisabetta Catalano (cm. 89x109x2) © Performance: Fabio Mauri © Foto: Elisabetta Catalano Courtesy Estate Fabio Mauri; Hauser & Wirth
News

Ultimi giorni per visitare la mostra di Fabio Mauri

Ancora per qualche giorno al museo MADRE di Napoli è possibile visitare la mostra Retrospettiva a luce solida  dedicata a Fabio Mauri (Roma, 1926-2009), magistrale esponente delle neo-avanguardie della seconda metà del XX secolo. Le sue opere e azioni  – che comprendono pittura, disegno, scultura, installazione, performance – indagano la storia europea del “secolo breve” nei suoi conflitti e nelle sue contraddizioni. In un primo tempo vicino alle coeve ricerche della Pop Art, Mauri ha poi perseguito una radicale autonomia fino a definire una ricerca unica e personale. Organizzata in stretta collaborazione con lo Studio Fabio Mauri, la mostra è la più completa mai dedicata all’artista negli ultimi due decenni e comprende più di cento opere. Il percorso trasforma l’intero museo in un’esperienza molteplice, in cui l’opera si confronta con il suo progetto. Viene delineato un percorso multimediale entusiasmante attraverso cui lo spettatore  è coinvolto nel susseguirsi di idee dialettiche e di sperimentazioni dell'artista.

 

Vai alla pagina della mostra