News

1918-2018. Klimt, la Secessione e il Modernismo protagonisti a Vienna

Nel 2018 Vienna celebra un centenario importante, un vero e proprio punto di svolta per tutta la storia e la cultura europea, con una serie di iniziative. Esattamente 100 anni fa, nel 1918, terminava la Prima Guerra Mondiale, l'Impero Austroungarico cessava di esistere, morivano gli artisti Gustav Klimt e Egon Shiele, e l'architetto Otto Wagner, il padre del Modernismo.

Due libri editi da Mondadori Electa approfondiscono la figura e l'arte di Gustav Klimt. Al complesso rapporto tra l'artista e le donne, vere e proprie muse ispiratrici, è dedicato il romanzo biografico di Paola Romagnoli, Le muse di Klimt. Mentre la monografia Gustav Klimt, in uscita, è incentrata sui luoghi che maggiormente influenzarono la sua opera: oltre alla vivace e colta Vienna della Secessione, Ravenna e i suoi mosaici e infine le rive dell'Attersee, il lago austriaco in cui soggiornò a lungo nei mesi estivi.

E' sicuramente il momento ideale per visitare la capitale austriaca e ammirarne i capolavori. Nella Guida Mondadori Vienna e nella Top 10 Vienna ci sono tutte le informazioni indispensabili per sfruttare al meglio l'occasione.