La mostra "Manzù, Dialoghi sulla spiritualità con Lucio Fontana" si svolge nelle due sedi del Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo a Roma e del Museo Giacomo Manzù di Ardea (Roma).

Due grandi artisti, un dialogo inedito, due sedi museali. Manzù. Dialoghi sulla spiritualità con Lucio Fontana è allestita nelle sale del Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo a Roma e del Museo Giacomo Manzù di Ardea (Roma).

La mostra propone una nuova lettura dell’opera di Giacomo Manzù alla luce del rinnovato rapporto dell’artista con la Chiesa, dopo lo “scandalo” delle formelle esposte a Milano nel 1941 e, in una prospettiva più ampia, del tentativo del Vaticano di stabilire tra gli anni ‘50 e ‘60 – periodo di forti contrasti politici e ideologici – un nuovo rapporto con l’arte contemporanea.

Gli anni della seconda guerra mondiale avevano visto i due maestri su sponde molto lontane, geograficamente e artisticamente. Pure, negli anni immediatamente successivi al conflitto essi si ritrovarono appunto uniti nel confronto con il sacro, Manzù al lavoro per il Vaticano, Fontana per la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano. Ambedue, pur verificando l’impossibilità di forzare le ragioni liturgiche della committenza, ebbero l’occasione di misurarsi con iconografie tradizionali. L’esposizione documenta il comune desiderio di rinnovare tali iconografie in senso contemporaneo, come anche il fertile rapporto che in tal modo venne a crearsi con i rispettivi percorsi linguistici.

La rilettura delle fonti d’epoca, l’analisi della sperimentazione linguistica del maestro bergamasco e l’inedito accostamento a Lucio Fontana ribadiscono la centralità di Manzù nell’arte del Novecento.

Data inizio
Giovedì 08 Dicembre 2016

Data fine
Lunedì 17 Aprile 2017

Museo Nazionale di Castel Sant’ Angelo
Lungotevere Castello, 50
00193 Roma
vai al sito

Museo Manzù
Via Laurentina, km 32
00040 Ardea (RM)




Ticket
vai al sito


A cura di
Barbara Cinelli (Università di Roma Tre) con Davide Colombo (Università di Parma)

Promosso da
Polo Museale del Lazio in collaborazione con il Comune di Ardea e la Fondazione Giacomo Manzù

Catalogo
Electa