Dai capolavori provenienti da Pompei ed Ercolano, ai bronzi, le suppellettili e le sculture antiche, alle raccolte epigrafiche e numismatiche, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli è tra i più antichi e importanti al mondo per ricchezza e unicità del patrimonio. Il nucleo originario si deve alla passione per l’arte e per l’archeologia di Carlo III di Borbone, sul trono del Regno di Napoli dal 1734.
Il re promosse l’esplorazione delle città vesuviane sepolte dall’eruzione del 79 d.C. e curò la realizzazione in città di un Museo Farnesiano, trasferendo dalle residenze di Roma e Parma parte della ricca collezione ereditata dalla madre Elisabetta Farnese. Le collezioni del Museo, divenuto Nazionale nel 1860, sono andate arricchendosi con l’acquisizione di reperti provenienti dagli scavi nei siti della Campania e dell’Italia Meridionale e dal collezionismo privato.

Il bookshop, recentemente rinnovato nell’allestimento e nell’offerta, è collocato al piano terra, nell’area occidentale, in prossimità dell’ingresso, e propone una selezione di volumi dedicati all’archeologia, i più recenti cataloghi di mostre, le guide museali e un ricco assortimento di gadgets, dalla borsa per lo shopping alle magliette, agli articoli di cartoleria, tutti ispirati alle opere conservate nel museo.

National Archaeological Museum of Naples

P.zza Museo, 18
80135 Napoli

http://www.museoarcheologiconapoli.it/it/


Informazioni

Accesso libero al bookshop

Orari di apertura:
da mercoledì a lunedì 9.00 – 19.30